Pubblicazioni

GUIDA PRATICA AL PROCESSO CIVILE TELEMATICO IN CASSAZIONE

Il 2020 e il 2021 sono stati anni di innovazione forzata in senso digitale; in questo contesto va certamente inquadrata anche la spinta che ha ricevuto il processo telematico in Corte di cassazione.
Dal 31 marzo 2021 il PCT per i giudizi di legittimità è operativo e muove i primi passi; passi ancora incerti e segnati dalla piena e totale facoltatività, ma passi comunque decisi e destinati già ora a mutare in maniera sostanziale alcuni aspetti fondamentali del processo.
Basti pensare al fatto che anche nel processo di Cassazione è possibile sfruttare modalità innovative per la redazione degli atti processuali, come link ipertestuali e indici/sommari, o al fatto che la prova delle notificazioni effettuate a mezzo della posta elettronica certificata deve essere fornita attraverso la produzione dei documenti informatici e non attraverso la stampa delle ricevute PEC e l’attestazione di conformità ai sensi dell’art. 9, comma 1-bis, legge n. 53 del 1994.
Queste e altre particolarità verranno esaminate in questo volume che, con il consueto taglio pratico, si pone l’obiettivo di fornire utili e meditate indicazioni agli avvocati che si approcceranno al deposito telematico.
Stante la novità della materia non manca una parte eminentemente pratica volta alla illustrazione dei vari passaggi da compiere per la creazione della busta cifrata.

100 e più casi pratici di procedure telematiche


Una guida pratica alle quattro principali procedure telematiche (civile, amministrativo, tributario e penale), organizzata in 110 quesiti reali, ciascuno dei quali arricchito da riferimenti normativi, dottrinali, giurisprudenziali e da specifiche formule.
Un testo di facile consultazione in grado di offrire risposte immediate e complete alle molteplici questioni e dubbi con cui quotidianamente il professionista si confronta ogni qualvolta si trova a dover applicare le disposizioni riguardanti le procedure telematiche.
Il volume affronta, quindi, in modo schematico e semplice gli ambiti del deposito, delle attestazioni di conformità, delle notificazioni via PEC, delle produzioni documentali e della conservazione documentale, fornendo pronte soluzioni ai quesiti proposti, anche con riferimento a interrogativi sorti a seguito dell’applicazione delle misure adottate per fronteggiare la situazione di emergenza determinata dal diffondersi della pandemia COVID-19

Il codice commentato del PCT – Seconda edizione

Il codice del PCT commentato

Il volume si propone di trasferire su carta le esperienze acquisite dagli autori nell’ambito del Processo Civile Telematico, il tutto redigendo quello che rappresenta – a tutt’oggi – il formato editoriale più utilizzato dall’Avvocato, ossia, il codice commentato. Non una classica guida pratica ma un testo unico di facile consultazione in grado di garantire al giurista del terzo millennio un approccio immediato alla normativa del PCT e alle leggi speciali che direttamente o indirettamente si intersecano con esso, commentate con dottrina e giurisprudenza. Completano l’opera le circolari maggiormente rappresentative ed un elenco della normativa prodromica, nonchè l’indicazione di riferimenti incrociati ed un breve formulario del PCT.

Le novità del processo tributario telematico

L’idea di realizzare un fascicolo sul Processo Tributario Telematico nasce all’indomani dell’approvazione definitiva del cosiddetto decreto fiscale 2019 (D.L. n. 119/2018), che ha introdotto il regime di obbligatorietà anche per questo rito. La soluzione è certamente molto interessante dal punto di vista tecnico e non ci si nasconde che lo switch off del 1° luglio 2019 rappresenterà anche una sfida dal punto di vista della sostenibilità dell’infrastruttura informatica, visto che si passerà improvvisamente dal circa 27/30% di atti depositati telematicamente alla totalità degli stessi. Proprio per illustrare tutte le particolarità che connotano il Processo Tributario Telematico si è scelti di arricchire il volume con immagini e casi pratici di supporto.

eBook “Notificazioni in proprio via PEC”

Questa breve pubblicazione relativa alle notificazioni via PEC, si pone come obiettivo di guidare il lettore attraverso l’analisi dei principali aspetti delle notificazioni in proprio ex L. 53/1994, nonché l’elaborazione di percorsi pratici per la corretta elaborazione e creazione dei documenti necessari al corretto perfezionamento della notifica.
Partendo dall’analisi della normativa di riferimento, ci addentreremo poi nell’esame dei prerequisiti necessari alla notificazione, e proseguiremo con lo studio delle principali problematiche operative nonché con l’elaborazione di una vera e propria notificazione di esempio.
Durante tutta la trattazione la lettura sarà coadiuvata da immagini di esempio e schemi guida.

La dispensa, rivolta agli Studi Legali, è stata realizzata da Sistemi S.p.A. come estratto degli articoli redatti dall’Avv. Luca Sileni ed è scaricabile gratuitamente tramite questo link

La conservazione dei documenti informatici per il professionista

Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti “guida” di una precisa fattispecie giuridica con l’utilizzo di esempi, tavole sinottiche, schemi, formule, quesiti, mappe giurisprudenziali, e un altro più approfondito che illustra organicamente la materia e nel quale si rinvengono informazioni puntuali e chiarimenti mirati di pronta fruibilità. L’opera “La conservazione dei documenti informatici per il professionista” affronta le seguenti tematiche:- firme elettroniche e PEC; caratteristiche dei documenti, pacchetto di archiviazione, oggetti della conservazione; – importanza dei metadati; obblighi e utilità nel PCT, PTT, PAT.

Tecniche di redazione degli atti telematici

Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti “guida” di una precisa fattispecie giuridica con l’utilizzo di esempi, tavole sinottiche, schemi, formule, quesiti, mappe giurisprudenziali, e un altro più approfondito che illustra organicamente la materia e nel quale si rinvengono informazioni puntuali e chiarimenti mirati di pronta fruibilità. L’opera “Tecniche di redazione degli atti telematici” affronta i seguenti temi: – redazione dell’atto digitale: criteri generali e buone prassi; – sommari, segnalibri e link ipertestuali negli atti digitali del PCT; – specificità dell’atto digitale nel PAT; – specificità dell’atto digitale nel PTT.

Il codice del PCT

Il volume si propone di trasferire su carta le esperienze acquisite dagli autori nell’ambito del Processo Civile Telematico, il tutto redigendo quello che rappresenta – a tutt’oggi – il formato editoriale più utilizzato dall’Avvocato, ossia, il codice commentato. Non una classica guida pratica ma un testo unico di facile consultazione in grado di garantire al giurista del terzo millennio un approccio immediato alla normativa del PCT e alle leggi speciali che direttamente o indirettamente si intersecano con esso, commentate con dottrina e giurisprudenza. Completano l’opera le circolari maggiormente rappresentative ed un elenco della normativa prodromica, nonchè l’indicazione di riferimenti incrociati ed un breve formulario del PCT.